Recensione
Infernal Runner
Suggested
Suggested contents and articles.
Suggested Contents
Infernal Runner
Nel 1985 una misconosciuta casa francese, la Loriciels (o Loriciel, dati i problemi di immagine del 1990) creò un gioco che forse era un precursore, o il precursore, di molti generi horror-splatter. Questo gioco era Infernal Runner. Mi scuserete se alcune immagini si riferiscono alla versione Amstrad, che fu la
Ghostbusters 2
Eccomi con il mio primo articolo e la mia nuova avventura su questo meraviglioso sito nato da meno di un anno ma già ricco di sorprese, entusiasmo e ottima volontà! Ancora stento a credere di trovarmi davanti ad un PC per scrivere recensioni di videogiochi che da piccolo avevo amato
Blue Max
L’animale più veloce sulla terra è il GHEPARDO, in grado di raggiungere i 115 km/h e mantenerli per qualche centinaio di metri (il tempo necessario ad agguantare la preda che solitamente è la sfortunata Gazzella di Thompson). Non c’è da stupirsi che una figura capace di simili imprese sia entrata
Ghostbusters
“Who you gonna call? The Ghostbusters!!!” Recitava così il motivetto sul poster del film, e anche il motivo della canzone. Un successo planetario del 1984 che la Activision di David Crane non si lasciò sfuggire. Nel 1984 il Commodore era ancora una macchina da “giochini”, ma la Activision era una
Il mito di Bubble Bobble
Nel 1986 un arcade platform in sala giochi imperversava, era semplice e immediato, difficilissimo ma divertentissimo, Bubble Bobble. E’ la storia di due fratelli, Bubby e Bobby, e delle loro fidanzate, Patty e Betty (nomi di molta fantasia….), che vivevano sereni finchè il malvagio barone Von Blubba non decise di
Batman the movie
Nel 1989 andai con mamma (ero adolescente) al cinema a vedere il Batman di Michael Keaton ma soprattuto di Tim Burton, un Batman scuro, crepuscolare, con tutti i difetti del personaggio DC Comics che vengono dal passato. Non è supermuscoloso, è attento ai dettagli, legatissimo al suo Alfred, e rubacuori
The Sentinel
Per il Commodore 64 sono stati fatti (e continuano ad essere fatti) giochi meravigliosi. È inutile stilare l’ennesima lista e spendersi in magniloquenti elogi per titoli che sono ormai nell’Olimpo dei Classici del C64: Giochi di Piattaforma, Sportivi, Spara-tutto, Gestionali, Strategici, Simulatori, Avventure e tanti altri generi con grafica, suono
Zak McKracken and the Alien Mindbenders
Prendete il timido giornalista di una nota rivista scandalistica (il National Inquisitor), una ragazza di nome Annie che compare nei suoi sogni, le sue due amiche Leslie e Melissa, una strana storia di alieni che vogliono rendere il genere umano “stupido”, e sarete al cospetto di Zak McKracken, per gli
Goonies
Esistono nella vita di una persona momenti indimenticabili. Istanti scolpiti nella memoria, cristallizzati nella mente in attesa di essere rievocati da una sola parola, un immagine, un sapore per così poi rifiorire in tutto il loro incanto in un battito di ciglia. Non importa quanti anni siano trascorsi e quanto
Forbidden Forest
Forbidden Forest: letteralmente la foresta proibita. Penso che molti saranno d’accordo con me nel giudicare questa traduzione letterale come minimo riduttiva se non decisamente errata. La foresta stregata oppure la foresta maledetta, ecco forse una combinazione che riesce a trasmettere quel senso di inquietudine che si nasconde e traspare nel
H.E.R.O.
Era il lontano 1984 quando veniva presentata al mondo la scommessa di un giovane e sconosciuto programmatore americano che rispondeva al nome di John Van Ryzin: H.E.R.O. Un titolo che grazie allo straordinario successo che si apprestava a raccogliere, da li al poco tempo sarebbe entrato prepotentemente nell’olimpo dei giochi
Pitstop II
“Sedentarietà velocissima dello chauffer semisdraiato nel volante saturno nell’anello girare girare fare del piede al lontaniissssssimo piedino azzurro delle più folli velocità glou glou glou d’aria in bottiglie-orecchie vento ventriloquo [..] tenere il pedale all’organo russante, dei chilometri respirati in un soffio risoffiati lontano, [..] respingere con piede destro acceleratore
Comments
All comments.
Comments