GHOSTBUSTERS MEMORY’S

Who ya gonna call?

E’ il 7 giugno 1984, quando a Westwood in California si tenne la première di una delle commedie più amate della storia, Ghostbusters – Acchiappafantasmi.

Diretto dal grande Ivan Reitman e scritto da Dan Aykroyd e Harold Ramis, il film è entrato di diritto nella storia del cinema grazie ad un sapiente mix di risate e avventura fantastica, catapultando gli spettatori in una New York invasa da “ectoplasmiche” presenze che solo uno sgangherato gruppo di acchiappafantasmi può liberare.

Un quartetto composto da Peter VenkmanRaymond “Ray” StantzEgon Spengler e Winston Zeddemore, interpretati rispettivamente da Bill MurrayDan AykroydHarold Ramis ed Ernie Hudson, con l’importante e spassosa partecipazione di Rick Moranis e Sigourney Weaver.

Non passa molto tempo prima che la pellicola diventi un successo internazionale: e difatti il 21 novembre dello stesso anno Ghostbusters invade anche i cinema italiani, creando un seguito di appassionati che oggi, a distanza di trentasette anni, ricorda ancora con affetto le avventure degli scalcinati ricercatori del paranormale. Fù un successo planetario capace di travolgere il botteghino incassando oltre 400 milioni di dollari e inondando il mercato con magliette, gadget, cuscini, giochi, tazze personalizzate…. e ovviamente con la sua pazzesca colonna sonora (il singolo Ghostbusters firmato da Ray Parker Jr entra infatti nelle chart di mezzo mondo rimanendo per 3 settimane alla vetta assoluta alle classifiche USA).

Ma la saga continua… Il 18 novembre uscirà il nuovo film “Ghostbusters: Legacy”

La trama … Dopo essersi trasferiti in una piccola città, una madre e i suoi due figli iniziano a scoprire la loro connessione con gli Acchiappafantasmi originali e la segreta eredità lasciata dal nonno, una casa fatiscente nella provincia rurale americana. Elementi che collegano i loro destini a quello degli storici Ghostbusters.

Per l’occasione noi del DumpClub64 abbiamo voluto ricordare i titoli usciti per il Commodore 64 (Ghostbusters, Ghostbusters II e The Real Gostbusters) lasciando a futura memoria un download contenente tutti i giochi originali, sia in cassetta che su floppy disk usciti per questo incredibile gioco. Nel file da scaricare troverete infatti i file Htap, tap, e G64 degli originali oltre alle scansioni delle copertine, dei depliant delle cassette oltre alle istruzioni restaurate in pdf. Sono incluse nello zip anche le etichette dei floppy originali.

Ghostbusters (fonte wiki) è un videogioco d’azione ispirato al film Ghostbusters – Acchiappafantasmi, pubblicato per la prima volta nel 1984 dalla software house Activision. Lo sviluppo e la pubblicazione furono contemporanee all’uscita della pellicola per sfruttarne l’effetto traino.

Il gioco consiste nel controllare, anche dal punto di vista economico, le attività di tutta la squadra degli acchiappafantasmi nella città di New York. Si comincia con il richiedere un prestito alla banca e acquistare le prime attrezzature necessarie alla caccia ai fantasmi, tra cui l’automobile, che si può scegliere tra vari modelli. Si passa quindi a una mappa della città, che mostra anche i fantasmi vaganti che convergono lentamente verso il tempio di Zuul e gli edifici attualmente infestati da uno slimer.

Il giocatore può muovere sulla mappa un segnalino che indica la posizione della squadra. Una volta scelto il percorso, si gioca una sequenza di guida vera e propria, dove l’auto viene mostrata con visuale dall’alto sulla strada a scorrimento verticale. Durante la guida si incontrano i fantasmi vaganti precedentemente incrociati sulla mappa, che si possono catturare con un apposito aspiratore.

Quando si raggiunge un edificio infestato c’è una sequenza di cattura dello slimer, con visuale in terza persona laterale di fronte a una schermata fissa del palazzo. Lo slimer fluttua in modo evasivo e il giocatore deve posizionare una trappola a terra, muovere due uomini con lo zaino protonico in funzione, e far scattare la trappola al momento giusto. In caso di riuscita si ottiene del denaro, altrimenti un acchiappafantasmi viene “smerdato” come Peter nel film.

Periodicamente si deve tornare al quartier generale per svuotare le trappole e rifornirsi di uomini e di energia. Più avanti avvengono sulla mappa anche attacchi del Marshmallow Man, che vanno impediti attivando in tempo l’apposita esca, altrimenti gli acchiappafantasmi dovranno pagare i danni. Un contatore di PK (psycho-kinetic energy, energia psicocinetica), che aumenta più velocemente quando i fantasmi vaganti raggiungono il tempio, determina la crescente difficoltà del gioco e, quando arriva al valore massimo, la sua conclusione. A questo punto il giocatore è sconfitto se non può pagare il debito iniziale con la banca, altrimenti procede alla sequenza finale, dove bisogna far entrare gli acchiappafantasmi nel tempio di Zuul evitando il Marshmallow Man. Se si riesce si ottiene un premio in denaro; il punteggio finale è dato dal capitale accumulato.

La versione Commodore 64 era notevole per l’epoca anche per la presenza di voci digitalizzate e, nell’introduzione, del tema musicale Ghostbusters con testo scorrevole, nello stile del karaoke.

Ghostbusters II ( fonte wiki) è un videogioco basato sul film Ghostbusters II – Acchiappafantasmi II, pubblicato nel 1989 da Activision.

Il gioco è costituito da tre livelli con meccaniche molto differenti tra loro, ispirati a tre scene del film.

Nel primo livello si controlla Ray mentre si cala con una corda lungo un condotto fognario verticale, per prelevare un campione di “melma” rosa. Il condotto è invaso da vari tipi di fantasmi che cercano di colpire Ray o di spezzare la corda. Ray può andare su e giù e oscillare per evitare i nemici e raccogliere power-up, mentre può difendersi sparando in varie direzioni con lo zaino protonico e altre armi.

Il secondo livello è uno sparatutto a scorrimento orizzontale, con visuale di profilo, nel quale bisogna difendere la Statua della Libertà, che ha preso vita, attraverso Broadway. I fantasmi attaccano in formazione dal cielo e da terra. La statua avanza costantemente, il giocatore controlla una palla di fuoco che esce dalla sua fiaccola e spara orizzontalmente. Si controllano anche i cittadini a terra, che aiutano la statua raccogliendo la melma che cade dai fantasmi distrutti, per ricaricarne l’energia.

L’ultimo livello ha visuale isometrica a 45° e si svolge nel salone del museo, con limitato scorrimento orizzontale. Si controllano tutti i quattro Ghostbuster nella battaglia finale contro lo spettro Vigo. Gli uomini si muovono uno alla volta e si può passare in ogni momento dall’uno all’altro. Bisogna salvare il figlio di Dana e posizionare strategicamente gli uomini con i raggi protonici in funzione.

The Real Ghostbusters (fonte wiki) è un videogioco arcade di tipo sparatutto a scorrimento tratto dalla serie animata The Real Ghostbusters, pubblicato nel 1987 dalla Data East.

Un giocatore o più giocatori in cooperazione simultanea controllano ciascuno un acchiappafantasmi, distinto dagli altri solo per il colore della tuta. Il gioco arcade esiste in versioni per due o per tre giocatori massimi in contemporanea, mentre tutte le conversioni per computer supportano fino a due giocatori. Ci sono 10 livelli, con ambientazioni sia edificate sia naturali, mantenuti anche nelle conversioni.

La visuale è isometrica con scorrimento multidirezionale, prevalentemente verso l’alto. Sono presenti pareti e precipizi, con stretti passaggi o ponticelli, e sono spesso possibili più percorsi alternativi. Secondo alcune riviste dell’epoca la struttura generale ricorda quella di Alien Syndrome.

I nemici sono creature mostruose dall’aspetto molto variabile, che si muovono a terra oppure volano, alcune anche in grado di sparare. Se un acchiappafantasmi viene raggiunto o colpito perde subito una vita. I livelli hanno un tempo limitato e terminano sempre con uno o più boss che è necessario sconfiggere per aprire l’uscita. Sono presenti trappole letali, mentre i precipizi fanno soltanto da ostacoli e non è possibile cadere giù.

Gli acchiappafantasmi possono sparare in tutte le direzioni con raggi laser, che producono proiettili distinti e sono illimitati, oppure con gli zaini protonici, che producono un raggio continuo, ma hanno una propria riserva di energia limitata. Entrambe le armi sono efficaci contro i mostri, che una volta eliminati si trasformano nei classici fantasmi pallidi ed eterei. Questi fantasmi sono innocui e volano via, ma gli acchiappafantasmi li possono catturare con il raggio protonico e risucchiare direttamente nello zaino; al completamento di ogni livello si ottiene punteggio bonus in proporzione ai fantasmi catturati. Colpendo alcuni nemici o altri oggetti dello scenario è possibile che appaiano dei power-up: ricariche di energia del raggio protonico, potenziamenti dell’arma, invincibilità temporanea, o uno Slimer alleato che gira continuamente intorno all’acchiappafantasmi e colpisce i nemici che tocca.

Il tema musicale, anche in tutte le conversioni, è un adattamento di Ghostbusters, tema principale del cartone animato e dei film della saga.

Buon divertimento.

GHOSTBUSTERS MEMORY’S
Scarica GHOSTBUSTERS MEMORY’S

Condividi la tua opinione

Numero totale sessioni scaricabili: 442
Sei il visitatore n° 451 dal 1/7/2019