Marble Madness

Molti di noi erano troppo distratti dai picchia duro, blast’em up e giochi di corse per poter dare il giusto valore ai giochi rompicapo come Marble Madness che più che un rompicapo era un gioco strategico e di precisione. Lo scopo era guidare una biglia di metallo attraverso un percorso ad ostacoli entro un tempo limite evitando di far cadere la pallina fuori dalla pista, superando le sfere nemiche e molto altro in una serie di percorsi (sei) a difficoltà crescente. Si partiva dal primo, semplicissimo, senza nemici né ostacoli per poi affrontarne di più lunghi e impegnativi tutti in discesa tranne il quinto che è l’unico in salita. Questo gioco ebbe numerose conversioni per moltissimi home computer e console, diventò talmente famoso che nel 1991 uscì perfino in versione scacciapensieri, il famoso Gig Tiger (Modello 7-789).

Potrebbe sembrare che un gioco con soli sei livelli ,superabili in media in un minuto , sia banale, ma vi assicuro che vi terrà compagnia per parecchio tempo. La difficoltà e l’abilità di controllo della sfera richiedeva non poca attenzione. Il quinto livello poi era il peggiore: Il percorso di se per stesso non si rivelava molto difficoltoso, ma il fatto di essere abituato per giorni a guidare la pallina in discesa fu un vero e proprio cambiamento rivoluzionario, guidare la pallina in salita rappresentava per me una sfida quotidiana.  In ogni livello avrete sessanta o più secondi per giungere al traguardo raffigurato con una piattaforma con scritto “goal” e a seconda del tempo che impegnerete, verranno addizionati ulteriori secondi da utilizzare nel livello successivo. Un consiglio, cercate di superare i livelli lasciandovi almeno dieci secondi di credito.


Anche se non amate particolarmente Marble Madness, una volta iniziata la prima partita, vorrete arrivare fino in fondo. Malgrado la difficoltà è bello farsi una partitina tra una pausa caffè o una sigaretta magari con il Vice. L’unica pecca di questo gioco secondo me è il caricamento lungo e il multiload tra un livello e l’altro nella versione cassetta del Commodore; Nel 1984 avevo quasi tutti i giochi su cassetta compreso Marble Madness, il floppy disk (versione 1541) lo comprai solo qualche anno dopo.

Il gioco convertito per Commodore 64 riuscì molto bene e nonostante non ci sia una storia né una trama , questo gioco, rimane comunque uno dei giochi arcade meglio riusciti dalla Atari Games, un gioco che tutti i collezionisti e gli amanti del Commodore 64 dovrebbero avere. Inoltre è un gioco che unisce l’utile al dilettevole, vi divertirete e svilupperete riflessi ed intelligenza. Un ultimo consiglio: Lo so che il tempo nel gioco sembra poco, ma cercate di non far correre troppo la sfera, non perché si affatica!

Cliccate sul link e scaricatevi il gioco…. E buon divertimento.
DOWNLOAD

Daniele Brahimi

Marble Madness

Condividi la tua opinione

Numero totale sessioni scaricabili: 442
Sei il visitatore n° 520 dal 1/7/2019