La Star SOFT era una azienda milanese che produceva software per Commodore 64/128, per Amiga e per PC IBM compatibili. Era semplicemente una delle tante Software House “pirata” che in maniera del tutto illecita metteva in vendita software copiato senza rispettare i diritti d’autore. Come l’Armati e tante altre case di software anche lei riportava nella intro “diffidate delle imitazioni, esigete il meglio esigete EUROSOFT!” Negli anni ’90 infatti erano tantissime le case o le aziende italiane che copiavano e mettevano in vendita software in questo modo. Di solito erano piccole attività che producevano, tramite impianti di riproduzione professionali, migliaia di copie al giorno. Le copie venivano poi vendute un po’ dappertutto, nelle edicole, nei negozi di computer o nelle videoteche. Come altre raccolte più povere per Commodore 64, la Star SOFT si presentava con una etichetta battuta a macchina, che riportava l’elenco dei programmi e, come una sorta di certificazione, 2 timbrature sul dorso “EURO SOFT” in un quadrato verde e “SOFT” in un cerchio rosso, per indicarne l’originalità. Conteneva di solito quattordici, quindici programmi tra applicativi, utility e giochi tutti rigorosamente italiani. Nella intro della prima cassetta (Dicembre 1990) la presentazione avveniva come “Eurosoft64, solo meraviglie per Commodore 64” poi iniziava il caricamento dei programmi che avveniva sempre allo stesso modo: una griglia di presentazione riportava il nome della collana (EUROSOFT) ,la provenienza (MI) e il nome del programma. Negli anni 90 ricercatissimi erano i giochi per il Lotto, l’Enalotto, il Totocalcio e il Totip e in ogni cassetta se ne potevano trovare almeno sei o sette, dopo si passava alle utility e potevi trovare chicche come analisi metereologica, astrologia, bioritmi oppure copiatori o applicativi per RCA. Molti gli autori italiani (Libero Stolzi , Bruno Bari, Gianfranco Fabi, Giuseppe Mangiavacca ,  Donato Salerno) e tantissimi altri che si cimentavano nel linguaggio Basic.

Il 31 Dicembre 1992 le leggi cambiarono e il diritto d’autore diventò esecutivo. Di fatto si poneva fine al fenomeno della pirateria. Tutte quelle piccole realtà che poco prima dominavano il mercato sparirono o si trasformarono. Così come per molte altre software house anche della Star SOFT capitolò, ma nel suo breve periodo di attività ci ha lasciato un ampio catalogo. Noi del Dumpclub64 come nostra usanza cerchiamo sempre di preservare e tramandare storie come questa. Chiediamo a chiunque sia a conoscenza di storie simili di contattarci per raccontarle insieme. Buon divertimento.

 

 

 

Con grande sforzo siamo riusciti a recuperare diversi titoli ma non sappiamo se ce fossero altri: chiunque sia a conoscenza o fosse in possesso di altri titoli mancanti è pregato di contattarci al nostro indirizzo email: dumpclub64@gmail.com. Aiutateci a preservare un pezzo della storia del software italiano del Commodore 64 prima che sia troppo tardi.

 

Numero totale sessioni scaricabili: 525
Sei il visitatore n° 1.062.628 dal 1/7/2019
per un totale di 487.063 pagine visitate.