006 I NASTRI DIMENTICATI

Epifania tutte le feste porta via!!

Quest’anno per le feste avevo l’entusiasmo che ha il tenente Dan in Forrest Gump ,ma per fortuna non è sempre stato così… Quando eravamo bambini aspettavamo con apprensione e ansia prima Babbo Natale e poi la Befana. Ho bellissimi ricordi delle feste con i nonni, papà, mamma e i miei fratelli ,i miei zii e i cugini . Babbo Natale di solito arriva dalla cappa del camino, ma a casa Lanciotti entrava dalla cappa della cucina di mia nonna (anche se ancora non ho capito come faceva perché il tubo di aereazione era murato). Comunque di solito succedeva così, ora di cena o giù di li, ad un tratto dalla cucina una risata assurda, HIHIHI BUONNNNN NATALEEEE , sembrava che il babbo Natale non sapesse dire altro, tre parole, pensavo che forse era quella barba lunga che non gli permetteva di parlare bene.. o forse perché non sapeva l’italiano… lo intuii più tardi quando ero un po’ più grandicello, se avesse parlato avrei capito che il babbo Natale era mio zio o mio padre, l’accento Olevanese li avrebbe sicuramente traditi. Con lui uno, due ma anche tre sacchi enormi di juta pieni di regali ( e qui scattava il riconoscimento del miracolo attribuito a qualche intercessione celeste); Anche quei regali dal tubo?? Ma come è possibile?? Comunque da quel momento in poi scattava il nostro Natale a casa Cupiello anzi a casa Lanciotti, con quelle tre parole e con la lingua dei segni ci si intendeva perfettamente e i regali come per magia arrivavano tutti alle persone giuste. “Questo è di Roberto” diceva mia nonna, vero Babbone?? E Babbone accennava un si ridacchiando con un tono smorzato, la folta barba e le ciglia finte però non nascondevano la luce brillante degli occhi. I nostri Babbi Natali erano gioiosi, c’era armonia e un equilibrio in ciò che facevano. Eppure bastavano quelle tre parole per essere felici. “Questo dovrebbe essere il regalo che ha chiesto la nostra principessa“, diceva mamma rivolgendosi verso Elisabetta, la mano pesante e un po’ sgraziata di mio padre in quei momenti diventava come il primo bacio di un innamorato, carico di tenerezza e di magia e poneva il regalo come un drudo pone una rosa alla sua amata. Il sorriso di mia sorella lo ripagava dalle centinaia di ore di straordinario e da tutte le notti che aveva fatto per rendere quell’istante unico e beato… Spero che un domani anche i miei figli possano raccontare qualcosa di bello ai miei nipoti e ritrasmettere queste emozioni indimenticabili. Ma andiamo avanti con la storia… La notte della Befana era invece diversa, cena alle 20 e poi finito Carosello tutti a dormire. La befana come Babbo Natale arrivava sempre dalla casa dei miei nonni, per un attimo mi venne anche un illuminazione… “quel tubo sarà magico pensai” tanto che nei giorni seguenti quando nonno si preparava un ottimo sughetto e il fumo del soffritto invadeva tutta la cappa e io mi sentii in dovere di rimproverarlo, “nonno ma così appesti la casa della befana, se si offende il prossimo anno non ci porta più nulla… “, ma “Spontone”, questo il soprannome di mio nonno Ottavio, olevanese doc aveva sempre la battuta pronta: Jasino dalla montagna, porta l’erba e se lla remagna, come per dire… stai tranquillo nipote mio, con quella fame che ha si mangia anche il fumo del soffritto. Comunque il giorno dopo , o meglio la mattina alle sei, io e mia sorella scendevamo di corsa ancora in pigiama a casa dei nonni e non potevamo credere ai nostri occhi… 2 biciclette attaccate sulla cappa, sotto sui fornelli i soldatini della Mattel e il Forte della Playmobil, Barbie Doll’s e Ciccio Bello , in terra caramelle e carbone così come nelle calze che avevamo attaccato la sera prima sulla cappa, due calze belle grosse che la Befana abilmente aveva riempito con noci, arance, mandarini, qualche caramella e ancora tanto carbone. Come nella favola del Grinch tutto era perfetto e durante tutto l’anno ci si preparava al Natale, si imparavano a memorie le poesie, si scrivevano le letterine non per chiedere i regali ma per ringraziare i genitori, promettendo di essere sempre più buoni e giudiziosi. Poi ci si invecchia e tutto passa ma rimangono nel cuore i valori e gli insegnamenti che i nostri genitori ci hanno trasmesso (anche suon di sganassoni). Un altro anno è passato. I figli crescono e con questa pandemia non è che si può fare tanto, e così inizi a detestare il Natale. E a mezzanotte di Capodanno ti ritrovi solo con Melody, il mio cane, come il Grinch sul Monte Briciolaio insieme a Max . La mia Marta May è andata a dormire presto perché il giorno dopo dovrà lavorare ed alzarsi alle 5. La morale ? Il Grinch si interroga, chiedendosi se le feste hanno delle ragioni più profonde di esistere, ragioni che vanno al di là delle frivolezze sotto cui si nascondono, quello che dico io è che nessuno dovrebbe stare solo nelle feste e che tutti dovrebbero raccontare le loro storie di Natale.

Come nostra consuetudine vi rilasciamo una nuova sessione di giochi dumpati da cassette amatoriali, questa volta abbiamo trovato 1 gioco che sembra mai essere stato dumpato e messo online. Si tratta della versione di Risiko della Edisof s.r.l. del 1985. Nello zip trovate sia i file Tap che gli Htap. Sotto la lista dei giochi che troverete nel download. Buon 2022 a tutti!!!

64 SUPERTANK, AIR FIGHTER, ATTACCO KLINGON, ATTACCO ROSSO, AZIMUTH, AZTEC CHALLENGE, AZTEC TOMB ADVENTURE, B.C. BILL, BANDANA, BASEBALL, BASKET, BATALIX, BATMAN, BATTLE SHIP, BLACK HAWK, BOBO, BUBBLE BOBBLE, CACCIA GROSSA, CALCIO, CARRIER COMMAND, CAULDRON, CIRCO CIRCO, COMBAT ZONE, COMMANDO, COPPA DAVIS, CRISTAL CASTLE, DANGEROUS RAPI(password canoa), DEFENDER 64, DESERT FOX, FORNAIO, FROGGER II, GEPPOZ, GIRO TONDO, HOCKEY, IL CONIGLIO, IL GATTO, IL TUNNEL, KARATE, LA RANA 2, LA RANA, LA TORRE, MARIO BROS, MASSI ALTI, MASTERS OF THE UNIVERSE, MISSIONE VITALE, MOLLA, MONOPOLE, MONSTER (password parete), MOTOCROSS, MS PAC MAN, MUNDIAL (password pallone), NAUTICA, PAPERBOY 276, PIRATA, PUZZLE, RADAR, RAMBO, RISIKO, ROKY SUPERPUGILATO, ROX64, SABOTAGGIO, SAMMY, SCARY MISSION (password caverna), SCI D’ACQUA, SILENT SERVICE 265, SLAMBALL 2, SPINDIZZY 64, STAR WARS 230, SUPERMAN THE GAME, SUPERMAN, T.FOOTBALL 2000, TERRA OUT, TES JETMOON, TES PORSCHE!, TES ROBOTRON, TES SOCCER, THE ARRIVAL, THE HUNT, THEATRE EUROPE, TOBY, TRASFORMERS, TURBO M.C.D., TURBO ROVENTI, TURBO TAPE 64, VIP AL MAR., ZAXXON.

Fonti usate per l’articolo: Fanpage.it, Wired.it, thedifferentgroup.com, Wikipedia, nationalgeographic.it

006 I NASTRI DIMENTICATI
Scarica 006 I NASTRI DIMENTICATI

Condividi la tua opinione

Numero totale sessioni scaricabili: 462
Sei il visitatore n° 4.955 dal 1/7/2019