27° Dumping Jader Monari Special

Per “Imprinting” si intende quel legame che <<… non è un comportamento innato ma (in senso generale) è quello che si forma in un individuo in particolari fasi della sua vita, e collega dal punto di vista comportamentale ed emotivo, lo stesso ad una particolare attitudine>>.

Non sto parlando di anatroccoli che istintivamente seguono la mamma anatra alla propria nascita, ma di quello che accade ad un bambino/giovane ragazzo e alla sua percezione dell’ambiente esterno, delle influenze che quest’ultimo può avere su di lui condizionano anche le sue stesse scelte di vita.

Io sono nato nel 1970 e faccio parte di quella categoria chiamata “generazione X”. Sono più che certo che sono state due le cose che hanno influenzato profondamente la mia gioventù: i computer degli anni ’80 e i film di fantascienza.

Seguendo l’elenco appena menzionato la prima passione fu appagata dal regalo che trovai nel 1982. Ricordo come fosse ieri quel Natale, trovai sotto l’albero un nuovissimo Commodore 64 e un drive 1541, allora davvero un sogno (a dire la verità scoprii il regalo nascosto qualche giorno prima all’interno di un armadio, per cui fu una vera sofferenza non giocarci ed arrivare a Natale…)

Per quanto riguarda invece la seconda passione dobbiamo tornare indietro di qualche anno. Era il 1977 ed al cinema proiettavano Star Wars. Per me fu una vera folgorazione: immaginare civiltà extraterrestri diversissime che condividevano un universo così vasto. E ahimè, costrinsi il mio babbo ad assistere allo stesso spettacolo altre due volte consecutive e non so quante altre volte i mesi successivi. Inoltre, sempre negli stessi anni (1983) veniva inaugurata a Medicina la parabola da 32 mt, importante radiotelescopio che avrebbe fatto parte di una rete europea chiamata VLBI (Very Long Baseline Interferometer). La stazione di Medicina diventò così uno dei più importanti poli per la radioastronomia.

Questa località diventò per me meta di numerose gite domenicali da Bologna: Desideravo vedere dalle “sbarre” che delimitavano la allora proprietà del CNR, le grandi antenne che “ascoltavano” il cielo e ricevevano chissà quali segnali da civiltà perdute (secondo la mia giovane fantasia).

Questo mix esplosivo fece di me un ragazzo curiosissimo che spese inizialmente troppe ore davanti al C64, prima tentando di studiare un po’ di BASIC, poi passando ai più attraenti e comodi videogame. Risultato? Il Commodore fu archiviato per decine di anni e rinchiuso in cantina per farmi continuare a studiare. Nel mio percorso di studi intrapresi un ramo tecnico, comunque dettato, guarda caso, dalle mie passioni sulla radioricezione. Mi diplomai e laureai in telecomunicazioni proprio con una tesi svolta al radiotelescopio di Medicina sul SETI (Search for Extrat Terrestrial Intelligence). Successivamente vinsi una borsa di studio con Alenia Spazio e ottenni un posto a tempo determinato che dopo qualche anno si trasformò in “posto fisso” al CNR (diventato poi Istituto Nazionale di Astrofisica). Così iniziò la mia carriera.

Ora dirigente tecnologo e responsabile della stazione di Medicina, sto seguendo la progettazione del più grande radiotelescopio al mondo (SKA -Square Kilometer Array-).

In questi ultimi due anni ho rispolverato e risuscitato il mio vecchio Commodore 64. Dalla cantina ora è in bella vista su una scrivania in camera (per la gioia di mia moglie).

Ho rispolverato anche il BASIC V2.0 e sto studiando (molto lentamente) l’Assembler del 6510. Ho conosciuto nuovi amici di Retroprogramming Italia e partecipato a qualche contest con risultati molto scarsi. Ma come si dice <<l’importante è divertirsi>>.

La mia collezione di vecchi floppy l’ho donata a Roberto del DumpClub64. Penso che sia importante che nel 2023 vengano preservati questi programmi che oltre a essere una testimonianza della mia giovinezza, possano essere trasmessi ai più giovani ormai abituati a grafiche incredibili più vicini a una realtà virtuale sempre più credibile, facendogli perdere la consapevolezza dello strato più intimo fra microprocessore (anche se solo a 8 bit) e programmatore.

Se sei interessato a rivivere quei meravigliosi momenti clicca sul link per scaricare le sessioni .


Elenco dei programmi preservati ( prima parte) per scaricare CLICCA QUI

Elenco dei programmi preservati ( seconda parte) per scaricare CLICCA QUI

Elenco dei programmi preservati ( terza parte) per scaricare CLICCA QUI

27° Dumping Jader Monari Special

1 Commento

Unisciti alla discussione per dirci la tua

Emanuelerispondi
29 Marzo 2023 a 21:04

Bello vedere una specie rara come il tecnologo in questi magnifici spazi. Un saluto e un grazie al collega.

Rispondi

Numero totale sessioni scaricabili: 722
Sei il visitatore n° 8.446.239 dal 1/7/2018
per un totale di 2.162.670 pagine visitate.