Chuck Rock

Chuck Rock è un gioco pubblicato dalla Genias nel 1992. Inizialmente sviluppato dalla Core Design per Atari ST e Amiga, venne successivamente convertito per il Commodore 64. Questo divertente platform presenta alcune caratteristiche interessanti:

  1. Gioco di piattaforme: Chuck Rock è un classico gioco di piattaforme in cui controlli il personaggio principale, Chuck, mentre si muove attraverso vari livelli.
  2. Grafica fumettosa: Il gioco ha uno stile fumettoso e comico, con nemici che sembrano tutto tranne che aggressivi. Chuck stesso è un personaggio sgraziato ma bellicoso.
  3. Strategia con le pietre: Una delle peculiarità di Chuck Rock è l’uso intelligente delle pietre. Puoi trasportare rocce più piccole come scudi o usarle per colpire i nemici. Le pietre sono anche utili per raggiungere piattaforme altrimenti irraggiungibili con il salto.
  4. Controlli fluidi: Il controllo del personaggio è semplice e i movimenti sono fluidi e veloci.
  5. Varietà di ambienti: I livelli di gioco sono vari e colorati, con molti nemici cattivi ed imprevedibili.


Chuck può eseguire un elevato numero di mosse: può camminare, nuotare, saltare e sollevare pietre. Le pietre si possono utilizzare come armi scagliandole contro i vari dinosauri o mostri che infestano il paesaggio. Una seconda funzione delle pietre e quella di permettere di superare degli ostacoli naturali alti. In questo caso è sufficiente appoggiare la pietra addosso l’ostacolo e saltarci sopra. Un’altra arma micidiale di Chuck è la sua enorme pancia. Colpendo con lo stomaco i vari nemici questi perdono i sensi o spariscono istantaneamente. Alcuni hanno bisogna di più di una “stomacata” per essere distrutti.
Quando Chuck è costretto a nuotare sott’acqua un’apposita icona, sotto nel pannello, indica quanto ossigeno gli resta cambiando colore fino al blu. Per fare il pieno d’aria è sufficiente far riemergere Chuck per un’attimo.

La storia:

Chuck è il tipico uomo delle caverne: seduto comodamente su una sedia di pietra e intento a seguire gli ultimi notiziari televisivi, sorseggiando la sua bevanda preferita; un buona birra fresca! Insomma la solita vita tipica e monotona dell’uomo delle caverne.
Nel frattempo Ophelia, la moglie di Chuck, era intenta a stendere la biancheria per farla asciugare dato che la solita vecchia lavatrice, con funzione di asciugatura automatica, si era guastata nuovamente. La vita procedeva tranquillamente fintanto che un giorno, un vecchio spasimante di Ophelia, il diabolico Gary Gritter, si rifece vivo, rapendo violentemente (con il consueto colpo di bastone alla nuca) la moglie di Chuck mentre questa era intenta a stendere la biancheria. Chuck non si accorse di nulla fintanto che chiamò la sua dolce metà per chiederle di servirgli un’altra birra mentre era intento a seguire il derby della sua squadra del cuore. Ma Ophelia non arrivava … Persa completamente la pazienza, per la lunga attesa (… qualche secondo), Chuck si precipitò fuori dalla sua dimora (una villetta con piscina) per rimproverare severamente la moglie per la scarsa tempestività nel rispondere alle sue chiamate.
Ma con grande stupore si rese conto che era scomparsa. La sua dolce metà non c’era più.
Dopo l’attimo iniziale di smarrimento Chuck scorse le prime inquietanti tracce e si rese conto che qualcosa di terribile doveva essere successo. La moglie doveva essere stata sicuramente rapita da un essere che neppure si era preoccupato di nascondere le proprie tracce. Doveva dare la caccia a quel mostro e ritrovare assolutamente sua moglie. La vita monotona e tranquilla stava per avere una svolta …


Chuck Rock – Informazioni aggiuntive:
EditoreGeniasMusicaPaolo Predonzani
Anno1992GenereMulti schermo – Platform
CopyrightCore DesignSupportoFloppy / cassetta
CodiceLuca Zarri (Dark Logic), Marco Corazza GraficaAndrea Paselli, Marco Corazza 
Chuck Rock
Numero totale sessioni: 750

©2018 - 2024 Dump Club 64. Tutti i diritti riservati.

Accedi